Post 4
Formazione

Rigenererare i centri storici con i codici originari

di Stefano Serafini

Uno dei risultati più importanti della summer school in neuroergonomia e sociogenesi appena conclusa, è stato l'insegnamento del prof. Besim Hakim. Le città "tradizionali" mediterranee, i nostri bellissimi centri storici, soprattutto quelli ritenuti a torto marginali e minori, sorgono da regole precise che, a differenza dei piani ...

Mercoledì 23 Luglio 2014 16:33:00 |   Continua...
Post 4
Formazione

Summer School in Neuroergonomia e Sociogenesi

di Stefano Serafini

Dopo esserci occupati della neuroergonomia come premessa alla progettazione urbana (Neuroergonomics and urban design, 2012), e del suo utilizzo su piccola scala per ottenere effetti ridondanti sull'intero organismo urbano, cioè il superamento del placemaking con l'agopuntura biourbana (Neuroergonomics and urban placemaking, 2013), quest'anno i partecipanti della scuola ...

Lunedì 16 Giugno 2014 12:02:00 |   Continua...
Post 4
Novità

I-Sud e LGI offrono borse di studio per la summer school di Biourbanistica

di Redazione
 
I-Sud è una piattaforma aziendale con finalità sociale, che mira a ristabilire un'economia locale nel Meridione d'Italia attraverso lo sviluppo di connessioni culturali. Little Genius International è una scuola dell'infanzia che crede nella formazione delle nuove generazioni basata sull'integrazione culturale fra Nord e Sud, tecnologia all'avanguardia ed ...
Domenica 15 Giugno 2014 12:00:00 |   Continua...
Post 4
Economia

Biourbanistica, società ed economia

di Redazione

Il 12 Aprile prossimo alle ore 16:00 si terrà a Paola (CS) presso l'Auditorium Sant'Agostino il convegno di sintesi "Biourbanistica, società ed economia. Come la progettazione e la cura del luogo possono facilitare e generare relazioni sociali ed economiche incentrate sull'essere umano". L'incontro è organizzato dalla Società Internazionale ...

Giovedì 03 Aprile 2014 17:31:00 |   Continua...

Chi siamo

La ISB nasce nel 2010 come network di ricerca interdisciplinare al cui interno collaborano architetti, ingegneri, biologi, paesaggisti, matematici, filosofi, sociologi e psicologi, finalizzato a studiare e promuovere l’urbanistica e l’architettura ‘biofiliche’ ovvero basate su moduli scientifici di riferimento ai sistemi viventi ed alle loro interconnessioni con l’ambiente.